Si avvisa la gentile clientela che dal 21/07/2021 gli ordini sulle scarpe Podoline estive sono momentaneamente sospesi per aggiornamento magazzino.
et|icon_phone|
        • Carrello

Si avvisa la gentile clientela che dal 21/07/2021 gli ordini sulle scarpe Podoline estive sono momentaneamente sospesi per aggiornamento magazzino.

Acquistando su Ortopedia Shop, puoi beneficiare dell’IVA agevolata al 4% risevata ai portatori di handicap indicati all’articolo 3 della legge 104 del 1992.

Gli ordini con richiesta di Iva Agevolata devono essere fatti necessariamente al telefono. Pagamento esclusivamente con bonifico bancario

L’IVA agevolata al 4% si applica dal prezzo di listino e non sul prezzo scontato.

I prezzi dei prodotti sul sito sono comprensivi di IVA, ad alcuni viene già applicata l’aliquota del 4% in quanto riconosciuti nelle categorie specificate sul nomenclatore tariffario, agli altri viene applicata l’aliquota del 22%.

Su questi ultimi è possibile richiedere l’agevolazione… è semplice basta seguire le seguenti istruzioni:

Inviare una mail all’indirizzo [email protected] con allegata la documentazione necessaria elencata di seguito insieme a:

  • indirizzo di consegna
  • indicazioni sul prodotto che si intende acquistare

Appena ricevuta la documentazione e verificata la correttezza dei dati forniti, riceverai le indicazioni per effettuare il pagamento tramite Bonifico bancario anticipato e, una volta verificato l’accredito del pagamento presso la nostra banca provvederemo ad emettere l’ordine e successivamente a spedire i prodotti ordinati secondo le Vostre indicazioni

Per ulteriori chiarimenti non esitate a contattarci al numero 06-39387382

Documentazione necessaria per fruire dell’IVA agevolata per disabili:

  • Specifica prescrizione rilasciata dal medico specialista dell’Asl di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio tecnico e informatico.
  • Certificato, rilasciato dalla competente Asl, attestante l’esistenza di una invalidità funzionale rientrante tra le quattro forme ammesse (cioè di tipo motorio, visivo, uditivo o del linguaggio) e il carattere permanente della stessa.
  • Fotocopia documento di identità valido e codice fiscale.

In alternativa all’invio della suddetta documentazione, se in possesso di tutti i requisiti previsti dalla normativa vigente, è possibile inviare:

  • Autocertificazione sottoscritta dal Disabile, utilizzando il modulo scaricabile tramite link sottostante:

Modulo per Acquisto con Iva Agevolata al 4%

  • Fotocopia documento di identità valido e codice fiscale.

Il regolamento dell’Agenza delle Entrate:

L’agevolazione sull’IVA al 4% anzichè al 22% viene applicata sull’acquisto di mezzi finalizzati alla deambulazione e al sollevamento della persona disabile. Ecco alcuni esempi di beni che sono soggetti ad IVA agevolata:

  • Protesi e ausili che siano inerenti alle menomazioni permanenti di tipo funzionale (sono comprese in questa categoria anche pannoloni per incontinenti, traverse salvaletto, materassi e letti ortopedici, terapeutici e antidecubito, cuscini jerico e cuscini antidecubito per sedie a rotelle o carrozzine);
  • Apparecchi acustici per migliorare l’audizione dei soggetti non udenti e altri apparecchi che richiedano di essere tenuti in mano, che vadano portati sulla persona o che debbano essere inseriti nell’organismo, atti a compensare una infermità o una deficienza;
  • Poltrone e veicoli per invalidi anche con motore o altro meccanismo di propulsione. Sono compresi in questa categoria anche servoscala e altri mezzi simili finalizzati al superamento delle barriere architettoniche per soggetti che abbiano ridotte o impedite capacità motorie.

L’aliquota IVA agevolata al 4% è applicata anche ai sussidi tecnici e informatici che siano rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione dei portatori di handicap rientranti nelle categorie dell’art. 3 della legge 104 del 1992. Beneficiano di questa agevolazione i dispositivi e le apparecchiature su tecnologie elettroniche,
informatiche o meccaniche, siano essi fabbricati appositamente che di comune reperibilità. I sussidi devono essere utilizzati a beneficio di persone con menomazioni permanenti di natura visiva, motoria, del linguaggio o uditiva, oppure per conseguire una delle seguenti finalità: aiutare e facilitare l’elaborazione scritta o grafica, la comunicazione interpersonale, il controllo dell’ambiente circostante e l’accesso alla cultura e all’informazione.

Il disabile, per poter usufruire dell’aliquota IVA ridotta deve, prima dell’acquisto, consegnare al venditore la documentazione di seguito riportata:

  • Specifica prescrizione rilasciata dal medico specialista della ASL di appartenenza, da cui risulti l’effettivo collegamento funzionale tra il sussidio tecnico e informatico e la menomazione dichiarata;
  • Il certificato rilasciato dalla ASL competente che attesti l’esistenza di una invalidità funzionale che rientri tra le quattro forme ammesse (ovvero di tipo uditivo, motorio, del linguaggio, visivo) e il carattere permanente della suddetta invalidità

Alle persone disabili è riconosciuta inoltre una detrazione IRPEF pari al 19% sulle spese sostenute per l’acquisto di:

  • Mezzi necessari alla deambulazione, alla locomozione, all’accompagnamento e al sollevamento;
  • Sussidi informatici e tecnici per l’integrazione e l’autosufficienza

Fonte Agenzia delle Entrate